La ministra Dadone contro Salvini: «Dov’era quando il centrodestra al governo massacrava il pubblico impiego?»

La ministra Dadone contro Salvini: «Dov’era quando il centrodestra al governo massacrava il pubblico impiego?»

La ministra Dadone contro Salvini: «Dov’era quando il centrodestra al governo massacrava il pubblico impiego?»

Invece di aiutare i lavoratori, che aspettano da settimane la cassa integrazione promessa, il governo pensa di togliere anche i buoni pasto… Ma hanno capito che siamo in guerra e i lavoratori hanno fame e famiglia o no?».

Così il segretario della Lega Matteo Salvini sui dubbi espressi dal ministro Fabiana Dadone in merito ai buoni pasto dati a chi è in smart working.

La replica della ministra è arrivata a stretto giro:

«Capisco la noia di stare a casa e la depressione da calo dei consensi, ma cosa c’entrano i dipendenti pubblici con la cassa integrazione? E dov’era Salvini quando il centrodestra al governo massacrava il pubblico impiego? Se vuole aiutare, doni parte del suo stipendio», ha dichiarato.

leggi tutto

ARTICOLI CORRELATI

Celentano: «Destra e Sinistra non fanno altro che invocare la riapertura dei cantieri per la costruzione di nuovi obbrobri»

Celentano: «Destra e Sinistra non fanno altro che invocare la riapertura dei cantieri per la costruzione di nuovi obbrobri»

Destra e Sinistra non fanno altro che invocare la riapertura dei cantieri per la costruzione di nuovi obbrobri che di

LEGGI TUTTO
Primo Maggio, Conte: «I vostri consigli non sono parole al vento. Sono piuttosto il vento che spinge più forte l’azione del Governo»

Primo Maggio, Conte: «I vostri consigli non sono parole al vento. Sono piuttosto il vento che spinge più forte l’azione del Governo»

“Il mondo del lavoro è messo a dura prova. Tanti vivono con ansia e preoccupazione questa emergenza, fra attività chiuse

LEGGI TUTTO
Di Battista: «Renzi che tira in ballo i morti di Bergamo e Brescia non mi stupisce. Un uomo così semplicemente merita l’oblio»

Di Battista: «Renzi che tira in ballo i morti di Bergamo e Brescia non mi stupisce. Un uomo così semplicemente merita l’oblio»

Qualcuno si stupisce del cinismo di Renzi, capace persino di tirare in ballo i morti di Bergamo e Brescia per

LEGGI TUTTO