Sostenibilità e infrastrutture, Zolezzi (M5S): «Un sì che vale 77 miliardi con benefici immediati»

326
SHARES
2.5k
VIEWS

“Devi aspettartelo quando prendi di petto interessi forti e consolidati – oserei dire ‘incrostati’ – di questo Paese ed elimini i loro privilegi per restituire diritti ai cittadini: ti attaccano apertamente e sottobanco, tentano in tutti i modi di infangare la tua immagine. È accaduto così che il MoVimento 5 Stelle, nonostante la sua connaturata attenzione al futuro e all’innovazione, sia stato fatto passare per la forza dei no: evidentemente così conviene a chi vuole spacciare i propri affari per opere indispensabili e urgenti. Esemplare, sotto questo aspetto, l’articolo datato 1991 che dell’alta velocità Torino-Lione diceva ‘Va fatta subito o sarà tardi’: sono passati quasi trent’anni e guarda caso risuonano le stesse parole mentre i dati ci dicono che quell’opera non è né necessaria né utile”.

Così il deputato del M5S Alberto Zolezzi in un post per Il Blog delle Stelle.

“D’altro canto,” prosegue “nel Paese dei conflitti d’interessi, a dirci che un’opera o un’infrastruttura ci serve è spesso lo stesso soggetto o gruppo di potere che poi la realizzerà, o quantomeno trarrà vantaggio economico diretto dalla sua realizzazione. È per questo che, fin dai primi giorni di legislatura, ci siamo dati un metodo chiaro e trasparente: da un lato si procede con l’analisi costi-benefici e dall’altro si spinge l’acceleratore su un grande Sì, quello che mette insieme la “s” di sostenibilità e la “i” di infrastrutture”.

leggi tutto

Next Post