Forza Italia, Massimo Fini: «Ora che Berlusconi affonda, i topi fuggono»

325
SHARES
2.5k
VIEWS

Forza Italia, Massimo Fini: «Ora che Berlusconi affonda, i topi fuggono»

Il giornalista e scrittore Massimo Fini, in un suo editoriale per Il Fatto Quotidiano del 18 aprile scorso, racconta la crisi inesorabile di Forza Italia, il partito fondato e ancora oggi guidato da Silvio Berlusconi dal quale stanno fuggendo diversi esponenti di spicco.

“Fra i più noti” – scrive Fini – “ci sono Elisabetta Gardini, Denis Verdini, Vittorio Sgarbi, Paolo Bonaiuti, seguiti da una serqua di consiglieri regionali, comunali e altri che hanno incarichi di rilievo in quel partito”.

“I transfughi di oggi” osserva il giornalista “devono tutto a Silvio Berlusconi, onori, improbabili carriere, quattrini. A me fanno più ribrezzo di Berlusconi che nella sua più che ventennale avventura politica ha messo la propria enorme energia, gli altri sono solo dei parassiti che gli hanno succhiato il sangue”.

“Sia chiaro che io non cambio una virgola di ciò che penso di Berlusconi,” sottolinea “che proprio in questi giorni mi ha querelato per una dozzina di articoli che ho scritto su di lui, querela che se dovesse andare a buon fine mi ridurrebbe sul lastrico e forse al gabbio. Cosa, quest’ultima, che non mi dispiacerebbe poi tanto perché in un Paese dove Berlusconi è a piede libero il solo posto decente per una persona normalmente perbene è la galera”.

“Ma i topi che lasciano la nave che affonda mi danno ancora più disgusto,” avverte Fini, che conclude solidarizzando con il direttore del Giornale Alessandro Sallusti, il quale “difende l’ultima ridotta berlusconiana, come i guerriglieri dell’Isis si sono difesi a Baghuz”.

Leggi tutto

Related Posts

Next Post