“43 Minuti”, Vincenzo Messina e Luigi Vuolo sul palco del Teatro Bolivar di Napoli

“43 Minuti”, Vincenzo Messina e Luigi Vuolo sul palco del Teatro Bolivar di Napoli

“43 Minuti”, Vincenzo Messina e Luigi Vuolo sul palco del Teatro Bolivar di Napoli

 

43 minuti: Parlano i protagonisti al teatro Bolivar di Napoli

Dopo il debutto a Caserta, 43 minuti arriva a Napoli, al Teatro Bolivar, il 27 e il 28 gennaio.

Lo spettacolo, forte, intenso e introspettivo, vede protagonisti Vincenzo Messina e Luigi Vuolo, e quest’ultimo cura anche la regia.

Così commenta Vincenzo Messina: “L’approccio è stato difficile, i personaggi sono complessi ma sono scritti bene , quindi è molto facile cadere nel’l eccessivo , interpretare un malato di mente penso sia il desiderio di chiunque. Con Luigi sono ormai 5 anni che la si pensa allo stesso modo su questo lavoro e speriamo di intenderci e di fare bei prodotti anche in futuro”. Messina e Vuolo producono anche lo spettacolo. E il regista Luigi Vuolo è molto attaccato a questo testo: “43 minuti porta in scena una critica ai rapporti, e la scelta di essere in due in scena è funzionale proprio a questo, alla coppia che si scontra e si incontra in scena, che sia una coppia di amici, coppia di amanti” racconta, e aggiunge: “Tutto il lavoro su 43 minuti è stato impostato come se in scena vi fosse un continuo yin e yang, lotta eterna tra bianco e nero, la scena, i costumi, gli oggetti sono in bianco e saranno sporcati dalla mancanza di sentimenti positivi degli attori e della loro lotte continue sia fisiche che metaforiche.

 

Tutte quelle che sono state le prove sia del testo che del Montaggio delle scene, a tutte le altre scelte dello spettacolo sono state “sofferte” perché vogliamo che siano intense, devono arrivare come un pugno, non c’è spettatore che non si riveda almeno in una frase del testo”.

 

Lo spettacolo è prodotto dalla Mountains production di Vincenzo Messina e Luigi Vuolo, costituita proprio per accomunare idee e progetti che non troverebbero spazio in un sistema purtroppo chiuso come quello teatrale di oggi.

RELATED ARTICLES

PACIULLO,  UN ARTISTA DAL TALENTO SENZA FINE

PACIULLO, UN ARTISTA DAL TALENTO SENZA FINE

Conosciamo meglio Paciullo, un artista a 360 gradi. -Quando è cominciata la tua carriera? Da piccolo ho sempre avuto il

READ MORE
LA VOCE DI EMILIANA CANTONE FA SOGNARE I SUOI FANS NEGLI STATES

LA VOCE DI EMILIANA CANTONE FA SOGNARE I SUOI FANS NEGLI STATES

Un grande successo per Emiliana Cantone al Festival della Musica Italiana di New York che si è confrontata con artisti

READ MORE
Mogol è il nuovo presidente della Siae: ‘Copyright sotto attacco, è battaglia di tutti’

Mogol è il nuovo presidente della Siae: ‘Copyright sotto attacco, è battaglia di tutti’

Il maestro Mogol è il nuovo presidente del Consiglio di Gestione della Società Italiana degli Autori ed Editori. Lo affiancheranno,

READ MORE
Tra circo e sogno, il divo Claudio Baglioni conquista l’Arena di Verona

Tra circo e sogno, il divo Claudio Baglioni conquista l’Arena di Verona

E’ un lungo, lunghissimo e ininterrotto coro a 17 mila voci quello che ieri sera ha “soffiato” sulle candeline dei

READ MORE