Filati per lavorare a maglia e uncinetto

Sapete come scegliere il filato giusto per lavorare a maglia e a uncinetto? Vediamo insieme qualche indicazione. Se ad esempio volete fare un paio di guanti ai ferri, dovrete orientarvi su un filato di lana morbida e calda.

La varietà di filati esistenti potrebbe mettervi in crisi e, non sempre, le istruzioni e gli schemi di lavorazione a maglia e uncinetto hanno le indicazioni per il tipo di filato da scegliere. Quasi sempre un filato può essere usato sia con i ferri sia con l’uncinetto. La differenziazione sta solo nell’utilizzo che andrete a fare del prodotto finale e quindi del filato stesso.

Una presina o un manufatto della casa, ad esempio, quasi certamente saranno realizzati con l’uncinetto ed è quindi da prevedere l’utilizzo di un filato resistente con misto acrilico o viscosa.

In generale, i filati di origine animale sono più indicati per l’inverno, mentre quelli che derivano dalle fibre vegetali sono ideali per l’estate. Lavorare il filato sottile è più difficile del filato grosso. Se siete alle prime armi scegliete sempre un numero intermedio del filato e mai uno delicato o magari a doppio filo. I misti acrilici sono i più facili da lavorare.

I filati per uncinetto e maglia sono sempre in gomitoli, perché le grosse matasse sono presumibilmente per la maglieria a macchina.

I filati sono suddivisi in base al calibro che normalmente è indicato nell’etichetta applicata al gomitolo; in base al numero del filato è consigliabile utilizzare un determinato numero di uncinetto o di ferri da maglia. Variando il diametro dell’uncinetto e dei ferri si otterranno maglie più o meno larghe che, di conseguenza, andranno a modificare il risultato finale della lavorazione.

E per quanto riguarda gli uncinetti? In commercio ne esistono di tanti tipi di: si trovano in acciaio, alluminio, plastica e legno, ma anche in bambù e di osso.

Se siete alle prime armi e state cercando di imparare a lavorare ad uncinetto, il consiglio è quello di cominciare con un uncinetto in alluminio (o acciaio): il filato scorre decisamente meglio e la lavorazione risulta meno faticosa. Gli uncinetti in plastica  sono comunque validi ed anche economici, ma a volte risultano poco adatti per lavorare alcuni tipi di filati.