Crema rosacea: il potere del mirtillo emiliano

La crema rosacea è certamente uno di quei cosmetici di cui tante donne, e tanti uomini, non possono fare a meno nei  periodi invernali così come in quelli estivi.

La rosacea, anche nota come couperose, è quella patologia della pelle legata alla sensibilità dei capillari superficiali che si rendono visibili sul viso. Se fin qui la pelle con rosacea può essere considerata come un inestetismo che colpisce guance, naso e mento, in determinati periodi dell’anno questa patologia mostra quello di cui è veramente capace: il freddo invernale ed il caldo estivo portano alla rottura dei capillari superficiali, che provocano piccole lesioni sul derma con conseguente dolore costante e diffuso.

Crema rosacea: perché è importante il respiro della pelle

La crema rosacea è considerata come un vero toccasana da chi ne soffre: la necessità di proteggere il viso e trovare sollievo nei periodi di maggiore rossore, diventa un bisogno per evitare quella fastidiosa sensazione di dolore diffuso. La cosmetica tradizionale ha immesso sul mercato diversi prodotti che promettono di essere una difesa efficace dagli sbalzi di temperatura repentini, e di possedere una buona dose antinfiammatoria ed antidolorifica per placare l’indolenzimento. Visi sciupati addio? Forse.

Difatti, leggendo l’INCI di una crema rosacea da banco, si può facilmente notare come fra i principali eccipienti e componenti compaiono i siliconi, ovvero materiali prodotti in laboratorio (alla stregua delle plastiche), che una volta spalmati sulla pelle hanno come effetto di creare una maschera protettiva che non lascia respirare la pelle. Ciò significa che alla pelle non è data la possibilità di rigenerarsi: l’epidermide non ossigenata tende a divenire sempre più sensibile e allergica a qualsiasi prodotto.

Carezze al mirtillo sulla pelle con rosacea: la rinascita viene dalla Natura

Da qualche tempo, l’attenzione dei consumatori si è spostata: la scelta negli acquisti non segue più i consigli di spot e pubblicità; il consumatore attento  guarda alla bontà degli ingredienti utilizzati in ogni prodotto, alimentare o cosmetico che sia.

Ciò dimostra come l’uomo contemporaneo stia ricominciando a volersi bene, utilizzando prodotti autentici e genuini che prendono vita a partire da materie prime naturali: un’attenzione comune a quella di Lys Natural, divenuta in Italia paladina dei cosmetici naturali prodotti da agricoltura biologica a Km 0. Anche la crema rosacea di Lys Natural è stata pensata per esser “mangiata” dalla pelle: un unguento nutriente a base di mirtillo emiliano, arricchito con amamelide, calendula e cipresso per debellare la rosacea alla radice. Un rinforzo per le pareti dei capillari, un aiuto a placare il rossore, un sostegno contro il dolore: la crema rosacea che Lys Natural ha creato per proteggere la pelle, non copre il viso ma lo nutre e lo guarisce, come farebbe Madre Natura.